eSIM e le offerte entro fine anno: Iliad prima a lanciarsi con nuove tariffe

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:00

eSIM e le offerte entro fine anno: Iliad prima a lanciarsi con nuove tariffe e offerte rimodulabili per vecchi clienti.

eSim in arrivo in Italia – MeteoWeek.com

Iliad guarda al futuro ed ecco che entro fine anno sta preparando un’offerta di mercato all’avanguardia per stupire i suoi clienti e per acquisirne nuovi.

Per chi non lo sapesse, l’eSIM è il futuro e prima o poi tutti dovranno acquistarla. Se non sapete di cosa parliamo, potete trovare l’articolo qui.

Era l’estate del 2020 quando Xavier Niel in persona aveva annunciato l’imminente arrivo delle eSIM anche per i clienti Free Mobile, l’operatore mobile francese di proprietà del Gruppo Iliad.

eSim altro non è che la versione ridotta di una sim telefonica, con il triplo della memoria e dello spazio da utilizzare. Si inserisce negli smartphone, molto probabilmente quelli del futuro avranno proprio lo spazio riservato all’eSIM e basta.

Questa tecnologia nasce per offrire connettività a piccoli dispositivi portatili, come ad esempio gli smartwatch, ma con il boom dello IoT (Internet of Things) e l’avvento del 5G il suo sviluppo è stato ulteriormente accelerato. Nel prossimo futuro quasi tutti i dispositivi connessi utilizzeranno le eSIM per comunicare tra loro.

Le eSIM sono una realtà già piuttosto consolidata nel mondo ma non in Italia.

Le schede telefoniche digitali sono ancora poco conosciute nel nostro Paese sebbene già da tempo molti degli smartphone più diffusi tra gli utenti, come ad esempio gli iPhone di Apple, già offrano supporto a questa tecnologia.

Le eSIM hanno oggi fatto il loro debutto in Italia e potrebbero portare una piccola rivoluzione all’interno del settore della telefonia mobile.

Cosa propone Iliad per l’eSIM

Iliad fa spazio a eSIM – MeteoWeek.com

Come ci segnalano i nostri partner francesi di Univers Freebox, nell’ultima brochure tariffaria dell’operatore aggiornata al 1° dicembre, è ora presente la voce eSIM, che può essere richiesta in alternativa alla SIM “fisica”. Quindi già proiettata verso un futuro puramente eSIM.

Il costo, solamente su  richiesta del cliente, è di soli 10 euro (lo stesso di una SIM “fisica” a cui siamo abituati).

Dunque dopo Salt Mobile in Svizzera (operatore controllato dallo stesso Xavier Niel), anche Free Mobile si prepara a rendere disponibile l’eSIM ai propri clienti, che potranno utilizzarla sugli smartphone attualmente compatibili.

La lista di dispositivi compatibili con le schede virtuali si è ulteriormente allungata con il lancio di iPhone 11, iPhone 11 Pro, iPhone 11 Pro Max e iPad 10.2 LTE di Apple, Galaxy Watch e Galaxy Watch Active di Samsunge Motorola RAZR. Quest’ultimo addirittura permette di utilizzare solo le eSIM e non dispone del classico slot per le schede fisiche.


Leggi Anche:


Il lancio della eSIM in Francia fa inoltre ben sperare che possa essere resa disponibile anche per i clienti iliad in Italia, in un futuro non troppo lontano (Si stima nel Dicembre del 2020 nonostante i ritardi dovuti alla situazione che stiamo vivendo).

Le eSIM dal punto di vista teorico permettono agli operatori di risparmiare sul costo della produzione e distribuzione delle classiche schede telefoniche fisiche.

Questa spesa in alcuni casi arriva fino a 20 euro, anche se quasi sempre è associata ad una quantità uguale o poco inferiore di credito incluso (basta appunto vedere Iliad che richiede solo 10 euro per attivarla).