Il 4 marzo, la Luna verrà colpita da un razzo in avaria: ci saranno rischi per noi?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:00

Lo avevano annunciato già da tempo e il momento è arrivato: venerdì 4 marzo per la Luna è previsto un impatto con un relitto spaziale, ciò che resta di un razzo che impatterà sul nostro satellite naturale alla velocità di 9300 km/h e che produrrà un cratere della profondità prevista di 20 metri.

Luna lato oscuro 20220303 tech
I detriti spaziali colpiranno la Luna sul suo lato nascosto – MeteoWeek.com

L’orario previsto per l’impatto sono le 13.25 ora italiana e avverrà, dicono gli scienziati sul lato nascosto della Luna, quindi i telescopi non potranno riprendere l’avvenimento. E non sarà nemmeno facile avere delle immagini satellitari che possano confermare l’avvenuto impatto.

Inizialmente identificato alla fine dello scorso gennaio, grazie agli studi dell’astronomo statunitense Bill Gray, il relitto spaziale sembrava per un attimo essere uno stadio del razzo Falcon 9 di Space X, salvo poi essere identificato con uno stadio del razzo cinese Lunga Marcia.

La spazzatura spaziale colpirà la Luna a una velocità folle, ma non è semplice identificarla

Detriti spaziali 20220303 tech
I detriti spaziali causeranno un cratere di 20 metri nella Luna – MeteoWeek.com

“Non è possibile essere precisi a causa della dinamica complessa di oggetti come questi, con traiettorie molto ellittiche e fortemente perturbate dai campi gravitazionali della Terra, della Luna e del Sole: bastano piccoli spostamenti perché la loro orbita subisca variazioni anche molto grandi”.

 

Così gli esperti del CNR di Pisa a proposito dell’identificazione del relitto spaziale che colpirà la Luna venerdì 4 marzo, del quale è difficile più che altro ricostruire a ritrovo la traiettoria e il movimento, e di conseguenza trovare modo e maniera di “stilarne la carta d’identità”.

 

Per questo non è stato possibile stabilire se si tratti effettivamente del Falcon 9 o del Luna Marcia, ma di certo gli esperti sono d’accordo su un aspetto: si tratta di un elemento artificiale e quindi è possibile già escludere l’ipotesi dell’asteroide.

 

L’unica altra cosa che gli esperti possono stabilire con certezza è il luogo e l’orario dell’impatto, in quanto i relitti spaziali che cadono in caduta libera sulla Luna non risentono dell’influenza dell’atmosfera.

 

Peccato solamente che dalla Terra non sarà possibile assistere a questo impatto che avrebbe costituito una importante occasione di studio della composizione del terreno lunare, e non sarà nemmeno possibile avere informazioni da parte di altri veicoli in orbita, perché nessuno di quelli che potrebbero fare al caso orbiteranno vicino alla zona dell’impatto al momento in cui avverrà.

 

Il Falcon 9 è una famiglia di lanciatori a razzo progettati e costruiti dalla Space Exploration Technologies, il “9” indica il numero dei motori del primo stadio. Il Falcon 9 è prodotto in tre versioni:1.0, 1.1 e Full thrust divisa nelle versioni Block 3, Block 4 e Block 5.

 

Lunga Marcia 5, chiamato anche Changzheng 5, è un lanciatore spaziale cinese. È classificato come lanciatore pesante, cioè capace di portare almeno 20 000 kg in orbita terrestre bassa, tuttavia nell’unico lancio effettuato con successo ha portato un satellite di 4 000 kg in orbita di trasferimento geostazionaria.