Fortinet indica agli utenti il percorso per una navigazione sicura

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:30

L’esperienza porta consigli. Credibili. Soprattutto se scritti o detti da una delle quattro aziende al mondo in tema di sicurezza online grazie alla vendita di firewall o antivirus (e non solo) altamente performanti.

Fortinet sede 20220221 tech
La sede di Fortinet in California – MeteoWeek.com

Fortinet è la bibbia per la comunità di internet, una multinazionale californiana che si occupa dello sviluppo e della commercializzazione di software, dispositivi e servizi di sicurezza informatica, sistemi di prevenzione delle intrusioni e di sicurezza degli endpoint.

Il colosso statunitense non vende solo prodotti ad hoc, ma dispensa consigli, più che mai ben accettati in questo mondo così bello e dannato come può essere internet. Un mondo che ha registrato attacchi hacker record nel 2021, un mondo che sviluppa il 41% del traffico malevolo sfruttando la crittografia.

Dialogo e fiducia sono le basi su cui trovare l’altezza della situazione

Smart Working 20220221 tech
Smart Working – MeteoWeek.com

Lockdown e Coronavirus hanno portando in dote smart working e un conseguente, sostanziale, pericoloso, aumento delle ore che i bambini, ragazzi e adolescenti trascorrono online. “E’ fondamentale che i genitori sappiano come proteggere i bambini online”. Fortinet parte da qui, rivolgendosi ai papà e alle mamma.

Con l’apprendimento a distanza, gli studenti sono connessi alle reti domestiche per la maggior parte della loro giornata. Al di fuori delle loro aule virtuali, i bambini spesso rimangono online in seguito, che si tratti di programmi televisivi in streaming, giochi di videogiochi o navigazione sui social network”.

Smartphone e tablet, nuovi dispositivi che si connettono alla rete: aumento di opportunità, anche per i cybercriminali: “Loro sfruttano un’occasione aperta per eseguire attacchi ransomware – spiegano – prendendo di mira dispositivi specifici da cui rubare informazioni e compromettere le difese di sicurezza del distretto scolastico pubblico”.

Documentazione la parola d’ordine. Documentazione fa rima con educazione: “Gli adulti fidati costituiscono la prima linea di protezione – continuano da Fortinet incoraggia la tua famiglia e i tuoi amici a mantenere privati i loro dati personali online”.

Condividere veri nomi, indirizzi, numeri di telefoni e dati altamente privati, è un rischio che le famiglie, in primis, non possono più permettersi. Servono regole, dei paletti entro i quali è meglio rimanere. Ben il bene di tutti: “Stabilisci regole chiare – sottolineano sempre gli esperti californiani – assicurati che i tuoi figli capiscano cosa devono fare per stare al sicuro”.

Fondamentale sapere quali sono i siti dove bambini e ragazzi trascorrono più ore: da qui l’utilità di un elenco di portali o app, dove è consigliabile l’approvazione dei genitori per determinate attività. Non cliccare su link sconosciuti, utilizzo del parental control “è fondamentale che tutti i membri della tua famiglia siano consapevoli delle minacce comuni – rimarca Fortninet – netti in chiaro che nessuno deve fare clic su un collegamento sospetto o aprire allegati imprevisti”. Dialogo e fiducia sono le basi su cui trovare l’altezza della situazione. E della sicurezza informatica.

Una password complessa è sempre meglio di quella con il nome dei tuoi figli, la data di nascita o dei classici 00000. “Le password aiutano a proteggere le informazioni della tua famiglia – concludono da Fortinet – incoraggia i bambini e gli adulti della tua famiglia a differenziare le password, comunque non facilmente accessibili”.