Novità di Teams: Microsoft ci trasforma lo smartphone in un walkie talkie

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:30

La pandemia da Coronavirus ha letteralmente fatto esplodere le (video) call, ormai una consuetudine non solo per lo smart working. La grande offerta ha tolto il primato a Zoom, grazie soprattutto all’avvento di un super competitivo Teams, una piattaforma di comunicazione e collaborazione unificata che combina chat di lavoro persistente, teleconferenza, condivisione di contenuti e integrazione delle applicazioni. Made in Microsoft.

Microsoft Teams 20220117 tech
Microsoft Teams – MeteoWeek.com

L’ultima novità è data dall’app Walkie Talkie in Teams, che fornisce la comunicazione push-to-talk (PTT) istantanea per il tuo team, adesso disponibile su Android e iOS.

Walkie Talkie consente agli utenti di connettersi con il proprio team utilizzando gli stessi canali sottostanti di cui sono membri. Solo gli utenti che si connettono a Walkie Talkie in un canale diventano partecipanti e possono comunicare tra loro tramite push-to-talk, uno alla volta.

L’aggiunta di Walkie Talkie si trova nell’interfaccia di amministrazione di Microsoft Teams

Microsoft 20220117 tech
Microsoft, la sede – MeteoWeek.com

Con Walkie Talkie in Teams, i partecipanti alla videocall possono adesso comunicare in modo sicuro con un’esperienza PTT familiare, senza essere obbligati di fatto a dover trasportare radio ingombranti. Walkie Talkie, infatti, funziona in qualsiasi parte: basta soltanto una connettività Internet Wi-Fi o mobile.

L’applicazione Walkie Talkie è supportata su dispositivi Android con Google Mobile Services (GMS) e dispositivi iOS, anche se attualmente non è installato in Microsoft Teams, ma per abilitare questa funzionalità per gli utenti, bisogna aggiungerlo manualmente ai criteri di configurazione dell’applicazione, assegnati agli utenti dall’interfaccia di amministrazione di Teams. Solo una volta abilitato Walkie Talkie sarà disponibile sull’app. Se non arriva subito, no stress: l’applicazione può impiegare al massimo 48 ore prima di far parte definitivamente di Microsoft Teams.

L’aggiunta di Walkie Talkie si trova nell’interfaccia di amministrazione di Microsoft Teams, è visibile dopo un breve percorso: App Teams, quindi tap su Criteri di installazione, quindi “Consenti” blocco utente, impostato su On naturalmente. Dulcis in fundo, bisogna andare nella sezione App bloccate, e fare clic su +Aggiungi app. Nel pannello Aggiungi app bloccate visualizzato a destra, usa la casella di testo “Cerca” per trovare Walkie Talkie. Una volta visualizzato, tap sul pulsante “Aggiungi”, a destra del nome, per inserirlo all’elenco.

LEGGI ANCHE >>> Fare mining con la propria Tesla? Si, e ci guadagni dai 400 agli 800 dollari per mese

L’applicazione Walkie Talkie così apparirà nell’elenco delle app bloccate, quindi è disponibile per l’uso, non prima di var spinto sul pulsante Salva. Queste le condizioni necessarie di rete per un’esperienza ottimale dell’app su Microsoft Teams: Latenza (RTT) < 300 ms, Jitter < 30ms, Packet Loss < 1%.

LEGGI ANCHE >>> YouTube sceglie l’Europa per testare la nuova funzione “download intelligenti”

L’utilizzo previsto dei dati da Walkie Talkie è di circa 20 Kb/s durante l’invio o la ricezione di audio. Quando è inattivo, l’uso dei dati previsto da Walkie Talkie è trascurabile. Gli utenti spesso hanno bisogno di parlare e ricevere chiamate Walkie Talkie, anche quando i loro telefoni sono bloccati. Un esperienza possibile con un pulsante PTT, tramite i dispositivi specializzati.