Tinder lancia novità pazzesca: potrebbe salvarci davvero da situazioni imbarazzanti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:45

Avete bisogno di un compagno per un matrimonio a cui siete invitati? Niente panico, ci pensa Tinder al vostro +1

Tinder e la salvezza per matrimoni e feste – MeteoWeek.com

Diciamocela tutta: la pandemia ha rimandato così tanti matrimoni che ora vi ritrovate sopraffatti da torte nuziali e vestiti che non vi entrano o davvero troppo eleganti che per tutto il 2020 hanno fatto la muffa nel vostro armadio.  E mentre qualcuno pensa già alla gioia di trovarsi nuovamente di persona vestiti di tutto punto (e con la mascherina che rovina le foto del giorno più bello, in teoria, della vita) per celebrare un bel momento tutti insieme, c’è sempre quel qualcuno che viene invitato a un matrimonio dove non conosce nessuno, magari propria dell’antipatica dell’ufficio che ha invitato i colleghi per fare numero o per vantarsi. E se quel qualcosa per di più è senza accompagnatore o accompagnatrice?. Inutile dire che, dopo film e film su questo tema, le opzioni sono stante. Ma, piuttosto che pagare un escort, potete fare altro, totalmente gratis. Ci pensa Tinder.

LEGGI ANCHE:Tinder e il suo successo inarrestabile durante la pandemia: quali sono le ragioni?

Ma prima di tutto: che cos’è e come si usa Tinder?

Per chi non l’ha mai scaricato o non ne ha mai sentito il bisogno : Tinder è un’app per il dating, i vecchi siti d’incontri per intenderci, presente in oltre 140 paesi e con 50 milioni di utenti attivi. Tinder è un’applicazione da usare esclusivamente con lo smartphone, e propone una serie di potenziali partner (scelti a seconda di distanza, gusto e tanto altro) con i quali poter chattare e in seguito incontrarsi (dove, lo scegliete voi). E’ stata lanciata nel 2012, ad oggi il suo utilizzo è diventato massivo soprattutto dopo la pandemia del 2020 dove ha fatto faville, e secondo un sondaggio YouGov nel 2021 in Italia è tra le tre app di incontri più conosciute e usate, per non dire anche quella che ispira più sicurezza agli utenti.

Come si usa?

E’ molto semplice da usare in realtà.

  • Una volta scaricata l’app , bisogna registrare un account (tramite Facebook o numero di telefono).
  • Riempire un profilo costituito da nome, età, breve descrizione (qui la gente si sbizzarrisce), foto prese da Facebook (o scelte da voi a seconda di come volete presentarvi. Per alcuni, ci vorrebbe un corso…).
  • In aggiunta, si può anche segnalare sul profilo scuola e Università frequentate, lavoro  e  foto di Instagram o l’account di Spotify.

Una volta fatto questo, sullo schermo dello smartphone compariranno  i profili rispondenti alle preferenze scelte. Se qualcuno rispecchia i gusti personali, basta cliccare sul cuoricino (o fare swipe col dito verso destra), in caso contrario sulla X (swipe verso sinistra) e passare al prossimo. Veramente semplice.

Se anche la persona scelta è interessata, metterà il cuoricino, che vuol dire “ottenere” un match, appare quindi una pagina con l’invito a mandare un messaggio privato. Qui, siete a cavallo, la palla è in mano vostra. L’app usa l’algoritmo Elo, il quale sfrutta un complesso calcolo matematico specializzato, che propone le persone in base alla distanza, alle cose che si hanno in comune e anche ai “mi piace” che entrambi gli utenti hanno ricevuto dagli altri: come se ogni swipe fosse un voto. Un po’ ansiogena questa cosa, ma una volta presa la mano, è un ottimo modo per conoscere persone anche solo per fare amicizia.

LEGGI ANCHE: Su Tinder e altre App di dating il vaccino aiuterà a favorire incontri sicuri: ecco la novità introdotta

E ora, il +1 lo trovate su Tinder

Torniamo al matrimonio: cosa fate se siete soli?ci pensa Tinder, che con una trovata il cui tempismo è decisamente geniale, tanto da far credere che fosse pronto già da mesi e mesi, ha lanciato una funzionalità dedicata a questa seccante evenienza. Si chiama “Plus One”, in italiano letteralmente “Più uno”, proprio come l’invito che permette di portare con sé un accompagnatore, e sarà rilasciata a partire dal 15 ottobre. La funzione permetterà di indicare se si è aperti alla possibilità di invitare – o farsi invitare come – accompagnatori a un evento, e quali sono le scelte più azzaccate. “La novità” spiegano da Tinder, è stata introdotta in risposta a un bisogno reale, considerato che dall’inizio del 2021 nelle bio dei profili c’è stato un incremento del 45% nella menzione della dicitura “plus one”, a indicare che il fenomeno era già presente”.