Tecla ovvero la casa orgogliosamente made in Italy e tutta stampata in 3D

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:30

È made in Italy il villaggio stampato in 3D che permette ai propri abitanti di condurre una vita sostenibile in un eco-alloggio.

Casa eco-sostenibile firmata Tecla – MeteoWeek.com

Una casa ecosostenibile, costruita in tempi ridotti e che non costino come un rene al mercato nero.

Ma è possibile?

Ora sì grazie a Tecla (Technology and Clay), ovvero il primo esempio di abitazione fatta con materiali naturali e interamente stampata in 3D da più macchine operanti simultaneamente. Scopriamo perché si tratta di un progetto rivoluzionario.

La particolarità di Tecla

Come funziona il progetto Tecla – MeteoWeek.com

Progettata da Mario Cucinella Architects e costruita da WASP, azienda leader per la stampa in 3D, Tecla è un prototipo di unità abitativa sostenibile che sta per essere completata a Massa Lombarda, vicino a Bologna.

Il progetto mira a realizzare case eco-compatibili dai rifiuti e con materiali naturali per realizzare un villaggio dove le persone possano condurre una vita sostenibile e dove la qualità architettonica con un costo di accesso all’abitazione contenuto.

Tecla è realizzata attraverso le gru di stampa 3D di WASP che utilizzano per la prima volta come materiale il terreno locale, una sorta di argilla che rende il progetto estremamente sostenibile.

Come spiega il fondatore di Wasp, Massimo Moretti, la scelta di questo materiale permette di abbattere le emissioni di Co2 a livello di produzione, trasporto e smaltimento.

Cosa propone Tecla

I prezzi economici – MeteoWeek.com

Tecla prende il nome da una delle città invisibili immaginate da Italo Calvino in “Le città invisibili”.

Il prototipo che sta per essere completato in Italia è un modello base ed è costituito due cupole che si compenetrano a vicenda.

L’abitazione comprende una zona giorno, disegnata come un grande open space, e una zone notte con un bagno.

All’esterno, un piccolo lago raccoglie le acque meteoriche e grigie che, attraverso un processo di fitodepurazione, vengono riutilizzate per il giardino, mentre una seconda cellula produce, tramite pannelli solari e termini, energia pulita.“, spiega Mario Cucinella, “L’obiettivo è quello di rendere TECLA un prototipo di casa completamente staccata dalla griglia”.


Leggi Anche:


I costi bassi

Rendering 3D di un progetto Tecla – MeteoWeek.com

Per l’allestimento finale di Tecla dovremo attendere la primavera inoltrata, ma per il momento possiamo dire che a fronte di un consumo medio di 6 kW, le stampanti 3D hanno realizzato un’abitazione leggera, resistente e altamente isolante.

Il tutto con costi molto contenuti, anche grazie al fatto che il materiale è stato reperito in loco e che le stampanti, una volta impostate, hanno lavorato in automatico.

Con i prezzi delle case in aumento e lo spazio sempre più saturo delle città, Tecla è la risposta ideale alle attuali esigenze abitative.

L’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile ha infatti stabilito che tutti devono avere accesso ad un alloggio sicuro e ai servizi di base.

Oggi non sempre questo accade, vista anche la poca disponibilità nel poter comprare casa senza avere aiuti.

Così il progetto di Mario Cucinella Architects e WASP mira a realizzare un villaggio di case sostenibili. Il prototipo in via di realizzazione in Italia è un esempio possibile ma può essere cambiato nelle forme e nei dettagli in base alle diverse esigenze.