Clubhouse: da Facebook in arrivo un “clone” per competere?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:30

Secondo alcune fonti, Facebook starebbe pensando ad un’espansione del social network per restare al passo del nuovo social Clubhouse, che sta segnando una nuova era in questo settore nonostante non sia ancora diffuso a tutti

clubhouse
Facebook starebbe pensando ad evolvere il social seguendo il nuovo standard introdotto da Clubhouse. – MeteoWeek.com

L’arrivo sul mercato di un social network come Clubhouse ha segnato l’inizio di una nuova era per i social. Non molti si aspettavano, un giorno, di poter comunicare su un social soltanto tramite messaggi vocali. Siamo abituati infatti ad un utilizzo massiccio di fotografie, commenti e altri elementi testuali o visivi: passare ad utilizzare soltanto audio, come se si trattasse di una sorta di “agorà” virtuale, è senz’altro un cambio di prospettiva notevole.

E come per ogni segmento di mercato, anche nei social la competizione sta prendendo il via e tutti i “rivali” – i competitors, appunto – stanno già lavorando per trovare soluzioni simili e proporre la propria controparte simile. E’ il caso di Facebook, che secondo alcune fonti starebbe già lavorando allo sviluppo di una piattaforma simile a Clubhouse.

Facebook e il clone di Clubhouse

D’altronde, l’onda d’urto di Clubhouse sul mercato dei social è stata ben recepita anche da Mark Zuckerberg stesso, il quale ha partecipato ad una room del nuovo social basato sui vocali, come ospite a sorpresa. L’impatto con il social deve essere stato decisamente piacevole per il creatore di Facebook, al punto che, secondo alcune fonti, starebbe già pensando allo sviluppo di un “clone” su Facebook.

Nei social network si sono già viste mosse di questo tipo: basti pensare ai reels, vale a dire i video dal format molto simile a TikTok, brevemente diffusi con grande rapidità su Instagram, oppure le storie, diffuse subito anche su Facebook. E’ chiaro che ogni social lancia degli spunti interessanti, raccolti e utilizzati poi anche da altri competitor.

Zuckerberg, secondo le fonti, si è dimostrato da subito estremamente interessato alla nuova forma di comunicazione digitale in arrivo grazie a Clubhouse e, dopo aver partecipato alla meeting room a sorpresa sul nuovo social – una meeting room incentrata sulla realtà virtuale – si sarebbe deciso ad ampliare Facebook secondo questa direzione.

clubhouse mark zuckerberg
Mark Zuckerberg ha preso parte ad una stanza su Clubhouse di recente, restando sorpreso dalle funzionalità del social. – MeteoWeek.com

Un nuovo standard di comunicazione digitale?

Sebbene Zuckerberg sia effettivamente interessato a sviluppare una nuova estensione di Facebook in questa direzione, al momento non si possiedono ulteriori dettagli ed è necessario attendere altre novità nel prossimo futuro.


Leggi anche:


E’ certo, comunque, che Clubhouse ha dato un nuovo, repentino slancio al mercato dei social network, grazie ad una forma di comunicazione digitale che potrebbe diventare il nuovo standard futuro. Dopo la recente introduzione della funzione anti-troll, peraltro, sembra che il social si stia evolvendo ancor di più verso una direzione decisamente positiva: sostituire gli elementi testuali con audio vocali potrebbe introdurre nuove responsabilità negli utenti e rilanciare un metodo di comunicazione che, nel corso degli anni, è stato un po’ oscurato dalla presenza sempre più massiccia di messaggi scritti.