WhatsApp e la catena di WhatsMonitor, ma la verità è un’altra

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:30

Alcuni utenti promuovono WhatsMonitor, app utile per spiare qualcuno su WhatsApp semplicemente inserendo il numero di telefono dell’interessato. Ma le cose non sembrerebbero proprio così

whatsapp whatsmonitor
WhatsApp un’applicazione costantemente in prima linea per tutelare la privacy dei propri utenti – MeteoWeek.com

WhatsApp, l’applicazione di messaggistica istantanea più famosa al mondo torna d’attualità dopo la cosiddetta truffa del codice a sei cifre – diffusa da tempo e tornata in auge durante il periodo di Capodanno – e il cosiddetto virus contenuto in alcuni messaggi di auguri diffusi nel bresciano, che ha causato il blocco immediato dell’app ad alcune persone, tra cui il sindaco e senatore di Fratelli di Italia Gianpietro Maffoni.

Tuttavia, questa volta non si parla di allarmi, virus o truffe, ma di una semi-bufala: gira infatti voce che in questo inizio di 2021 sta circolando di una catena di messaggi mirata a promuovere WhatsMonitor, applicazione naturalmente esterna a WhatsApp, con la quale è possibile spiare qualcuno semplicemente conoscendo il numero di cellulare dell’interessato. Il messaggio può incuriosire molte persone, perché, anche se invadere la privacy di un’altra persona è sicuramente scorretto eticamente (nonché legalmente), chi non ha mai pensato o avuto la curiosità di spiare il “profilo” WhatsApp di qualcuno?

In effetti, un’app progettata a questi fini “suona” strana: sarebbe immediatamente rimossa dai servizi di distribuzione digitale come App Store e Play Store. E infatti è in parte così, perché, sebbene la catena indichi la disponibilità di WhatsMonitor per iOS e Android, in realtà su App Store non compare. Su Play Store invece eccola qui.

Cosa si può fare con WhatsMonitor?

whatsmonitor
WhatsMonitor: visione generale dell’app nata per “spiare” gli accessi a WhatsApp di qualcuno – MeteoWeek.com | fonte: Google Play Store

Aprendo la pagina dell’app, è evidente fin da subito il suo scopo, scritto in un italiano strampalato: “Quanto tempo in linea e quando? Ricevi una notifica per online, così puoi vedere quando e quanto utilizzo. Storico dell’ultimo accesso e dettagli”. Si evince che WhatsMonitor (più precisamente WhatsMonitor 4) non permette assolutamente di visualizzare le chat della persona che ci interessa, ma semplicemente i suoi accessi all’app e la durata di essi. Il che può essere comodo, considerando che una notifica può avvisarci anche quando non stiamo utilizzando il nostro smartphone, soprattutto nel caso in cui siamo stati bloccati e non possiamo visualizzare la dicitura “online” aprendo la chat del nostro contatto.


Leggi anche:


Ma ci sono degli inconvenienti: la versione standard di WhatsMonitor permette di monitorare un solo contatto, mentre quella premium monitora contatti WhatsApp senza limitazioni numeriche ad un costo mensile di 3 euro. Alla luce di questo, ci sono alcune considerazioni da fare, anche leggendo le recensioni dell’app visibili proprio sul Play Store. WhatsMonitor ha una valutazione di 4.4 su 5, il che la rende in un certo senso affidabile. Ma alcuni utenti hanno sollevato dei dubbi: c’è chi afferma che l’abbonamento va pagato “al di fuori” del Play Store (cosa alquanto strana, considerando che si tratta di un’app certificata su di esso) e chi lamenta il mancato arrivo delle notifiche.

Riteniamo quindi giusto concludere riportando la parte finale dell’ultima recensione visibile, datata 5 gennaio 2021: “Sentitemi, per quanto faccia comodo in molte occasioni, farsi troppo i fatti altrui è un reato punibile legalmente. Meglio evitare alcune grane inutili no?”.