ZTE Axon 20 5G, il primo smartphone con fotocamera under-display

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:00

Una recensione dettagliata del nuovo ZTE Axon 20 5G, il primo smartphone con fotocamera under-display, visibile full-screen. Ma non mancano alcuni difetti

zte axon 20 5g
Lo ZTE Axon 20 5G, il primo smartphone al mondo con fotocamera under-display – MeteoWeek.com

Pochi giorni fa, il nuovo ZTE Axon 20 5G è diventato disponibile all’acquisto in tutto il mondo. Lanciato nel mese di settembre, lo smartphone prodotto dall’azienda cinese con sede a Shenzhen “porta con sé” un “titolo” altisonante: è il primo smartphone con fotocamera under-display (sotto schermo). Aprendo la fotocamera sarà possibile scattare una fotografia o registrare un video sfruttando il display a tutto schermo (full-screen), come visibile nell’immagine sottostante:

La fotocamera full-screen – MeteoWeek.com

Una novità sicuramente importante, che rende sicuramente l’Axon 20 5G uno smartphone diverso sotto questi aspetti. Ma, considerando il dispositivo nella sua interezza, è realmente considerabile un potenziale top di gamma? Affidandoci alla dettagliata descrizione presente sul popolare sito di recensioni in ambito tech Tom’s Guide abbiamo scoperto che, oltre a questa particolare implementazione, non vi è molto altro di speciale.

In generale: pro e contro dello ZTE Axon 20 5G

In breve, Tom’s Guide dà un giudizio tutto sommato nella media, elencando tre punti di forza e tre punti deboli. I “pro” sono i seguenti:

  • Enorme display di alta qualità per il prezzo del prodotto
  • Fotocamera frontale futuristica
  • Prestazioni accettabili

Più particolari, invece i “contro”:

  • Design insolito e non ergonomico
  • Fotocamera tutto sommato non eccellente
  • Altoparlanti deboli

In generale, lo ZTE Axon 20 5G, viene considerato un esempio di dispositivo Android di fascia media, che offre un livello accettabile di prestazioni e funzionalità sufficienti per soddisfare gli utenti che non vogliono spendere enormi somme di denaro puntando su un dispositivo di fascia alta. Il suo prezzo è infatti di circa 450€. L’esclusiva fotocamera frontale dell’Axon 20, combinata con l’enorme display e una buona quantità di potenza di calcolo, rende questo telefono particolarmente piacevole per guardare film e utilizzare giochi. Nonostante ciò, Tom’s Guide lo reputa complessivamente inferiore ai nuovi OnePlus Nord e – in particolare – al Google Pixel 4a 5G.

Il design

Lo ZTE Axon 20 5G è un telefono molto leggero, sebbene – a causa del suo schermo da 6,9 pollici – sia di dimensioni piuttosto grandi. Per accedere comodamente a tutte le icone presenti sul display sarà quindi necessario cambiare presa, a meno che non si abbiano mani più grandi rispetto alla media. La parte superiore del telefono appare futuristica con questa sua particolare “vuotezza”: la fotocamera frontale è infatti nascosta sotto lo schermo. Ciò che il sito di recensioni mette tuttavia in risalto è l’insolito spessore che caratterizza questo smartphone, nonché la mancanza di protezioni per il display che addirittura, rispetto al resto del dispositivo, pare essere in rilievo. Nella parte posteriore non si segnala niente di particolare: sono presenti i 4 sensori della fotocamera disposti verticalmente e i marchi Axon 5G e ZTE.

Il display e il suono

Come detto poc’anzi, il display dell’Axon 20 5G misura 6,9 pollici. Esso è FHD (full HD) + OLED con una frequenza di aggiornamento di 90 Hz e profondità di colore a 10 bit. Lo schermo ha una telecamera under-display che scompare “nascosta” sotto di esso, generando quello che ZTE chiama un “True Full Display“. Tuttavia, come verrà anche evidenziato più avanti, la differenza tra la risoluzione della fotocamera e quella del display principale è netta e visibile senza troppi problemi. Il display se la cava egregiamente: vedere video o filmati risulta particolarmente piacevole data la qualità e la grandezza dello schermo.

Il suono, invece, è considerato tutto sommato mediocre e mal bilanciato rispetto a quello di un Pixel 4a 5G.

Fotocamere

Le fotocamere posteriori dell’Axon 20 5G – MeteoWeek.com

L’Axon 20 5G ha una fotocamera frontale da 32 MP, nascosta sotto il display. ZTE ha utilizzato un hardware intelligente per creare quello che effettivamente è un piccolo specchio unidirezionale nel display con strati trasparenti e una matrice di pixel ridisegnata.

Scattando delle foto, l’immagine pare meno naturale di quello che ci si aspetta, considerando l’ottimo display montato sul dispositivo. La modalità selfie abilita automaticamente una serie di strumenti di abbellimento, tranquillamente disattivabili. Da ciò che si nota osservando alcune immagini presenti su Tom’s Guide, sembra che l’Axon abbia una messa a fuoco nella media, ma che va a modificare vistosamente la temperatura del colore, rendendola più scura. Di conseguenza, sebbene l’idea di “posizionare” la fotocamera frontale sotto lo schermo sia futuristica e molto interessante, l’immagine che ne deriva è nella norma, senza nulla di speciale in più.

La fotocamera posteriore è invece da 64 MP. Come tipico di un sensore di queste dimensioni, scatta foto molto luminose, anche se produce colori molto meno ricchi rispetto ad altri tipi di smartphone. In modalità notturna non c’è paragone: l’Axon mostra tutti i suoi limiti paragonato al Pixel 4a: quest’ultimo impiega circa 2 secondi per scattare una foto mostrando anticipatamente una buona stima dell’immagine finale attraverso il mirino. L’Axon, dalla pressione del pulsante di scatto al completamento dell’acquisizione ne impiega circa 8, generando un’immagine di qualità inferiore.


Leggi Anche:


Prestazioni e batteria

L’Axon monta un chipset Snapdragon 765G con una GPU Adreno 620 integrata, supportata da 8 GB di RAM. Graficamente lo ZTE elabora una media di 10 fotogrammi al secondo. Si tratta di buone prestazioni per un telefono con un chipset di fascia media. Inoltre, ciò che rende migliori le prestazioni dell’Axon 20 è un sistema di raffreddamento molto efficace.

Per le sue dimensioni, la batteria da 4.220 mAh dell’Axon è un po’ piccola, ma accettabile. Il dispositivo sembra resistere tranquillamente una giornata intera e si ricarica rapidamente (a 30W): da un test effettuato dai ragazzi di Tom’s Guide, il telefono si è caricato dallo 0% al 31% in 15 minuti; in 30 minuti era al 61% ed è arrivato al 100% in 58 minuti. Non è il più veloce in assoluto, ma le sue prestazioni in questo senso sono sicuramente rispettabili e soddisfacenti per la maggior parte degli utenti.

Software

ZTE ha dotato l’Axon 20 5G dell’interfaccia utente MiFavor, la propria versione di Android 10. Esso risulta intuitivo e comodo da utilizzare, sebbene sia un po’ limitato. Non fornisce tante app preinstallate, infatti – oltre le applicazioni base di Google – è possibile trovare un browser personalizzato, un’app di assistenza relativa ai giochi, l’app di assistenza clienti di ZTE, Facebook e WPS Office.

Insomma, da quello che si evince, se non fosse per la sua fotocamera under-display, lo ZTE Axon 20 5G sarebbe un normalissimo telefono Android di fascia media.