Connessione internet casa: il contratto potrebbe nascondere opzioni di rallentamento

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:16

Non è raro assistere a problemi di rallentamento della connessione internet casa: ciò potrebbe dipendere dal contratto che avete sottoscritto con la compagnia telefonica. Vediamo le casistiche e come evitare la spiacevole situazione.

connessione internet casa
Dal lavoro allo svago, l’internet a casa è ormai una necessità per tutti. – MeteoWeek.com

Nella vita quotidiana di tutti noi è ormai indispensabile usufruire di una connessione internet domestica, che ci garantisca l’utilizzo completo dei nostri PC o smartphone senza dover ricorrere alla rete mobile in hotspot. Oltretutto, il governo di recente ha dato la possibilità di ottenere un abbonamento internet di casa a prezzo ridotto, per fasce di reddito più basse, al fine di estendere questa possibilità a tutti.

In tutto ciò, potrebbe non essere così raro e impossibile incappare in problemi di rallentamento della velocità internet, che non dipendono da guasti alle centraline nelle vicinanze o nel proprio modem, ma proprio dal contratto che si è deciso di sottoscrivere con la rispettiva compagnia telefonica.

Attenzione al contratto, prima di tutto

Il primo consiglio che vi possiamo dare è il seguente: leggete a fondo il contratto che state per stipulare con una compagnia telefonica, prima di firmarlo e confermare il tutto. Questa operazione parte anzitutto dalla lettura dell’offerta di connessione internet casa vera e propria proposta, reperibile solitamente nel sito Web della compagnia.

Nell’offerta, in particolare, dovrete prestare attenzione ai termini e condizioni, indicati solitamente in un testo più piccolo. All’interno di questi T&C potreste trovare indicazioni poco piacevoli, come la necessità di pagare una somma aggiuntiva al termine di un certo periodo dopo la sottoscrizione dell’abbonamento. o

Opzioni con il nome di “super internet” o simili, infatti, promettono un potenziamento ma soltanto a fronte di un corrispettivo monetario, altrimenti la connessione verrà rallentata. Fate quindi attenzione anche al contratto cartaceo che vi viene proposto: dovrete leggerlo da cima a fondo, prima di sottoporlo firmato alla compagnia telefonica.


Leggi Anche:


ADSL o Fibra? Le differenze nella velocità della connessione internet casa

Purtroppo, moltissimi cittadini non sono ancora coperti dalla fibra ottica e la loro connessione internet casa è ancora estremamente lenta, perché ancora legata ala vecchia tecnologia ADSL.

L’ADSL è la tecnologia di cui siamo stati praticamente tutti in possesso fino a qualche anno fa, e prevede una velocità in download massima di 20 Mbps, nel migliore dei casi, e un upload che solitamente non va oltre i 5 Mbps. L’ADSL al momento è presente ancora nelle zone rurali, nelle piccole cittadine e in generale in tutte le zone lontane da snodi di centraline.

connessione internet casa
La velocità della propria connessione dipende sempre e comunque dalla distanza dalle centraline. – MeteoWeek.com

La fibra ottica, invece, è il nuovo standard di connessione internet, che garantisce tetti di velocità massima variabile in base alla tecnologia FTTH (Fiber To The Home) o FTTC (Fiber To The Cabinet). La prima delle due è praticamente esclusiva delle grandi città, mentre la seconda è molto più difusa anche a livello di provincia e cittadine minori. In generale, la velocità minima in download garantita dovrebbe essere di almeno 50 Mbps o poco inferiore, e l’upload di almeno 15 Mbps.

A prescindere da fibra o ADSL, c’è sempre da considerare il fattore distanza dalla centralina: più si è distanti, e più abitazioni/famiglie vi sono tra la propria casa e la centralina, maggiore sarà la riduzione di velocità progressiva.